Mercoledì 25 aprile, in occasione delle manifestazioni per il 73° anniversario della Liberazione, Rivalta ospita una gara non competitiva di Orienteering storico-culturale organizzata da ASD GSport in collaborazione con il Comune di Rivalta, la Fiso Piemonte e l’ANPI.

L’orienteering, disciplina sportiva nata agli inizi degli anni Duemila nei Paesi scandinavi, consiste nel coprire nel minor tempo possibile di corsa, camminando o in mountain-bike un percorso predefinito caratterizzato da punti di controllo chiamati “lanterne”, con il solo aiuto della bussola e di una cartina topografica molto dettagliata. I concorrenti sono tenuti a raggiungere i punti di controllo nella stessa sequenza riportata sulla carta: a ogni controllo si trova una lanterna con un punzone con cui marcare sul proprio cartellino il passaggio. Al traguardo viene rilevato il tempo impiegato per completare il percorso: se le punzonature sono complete, vince l’atleta che ha impiegato il minor tempo.

A Rivalta i partecipanti riceveranno una carta particolareggiata del comune, sulla quale troveranno indicati alcuni punti specifici. In corrispondenza di ciascun punto verranno posizionati un segnale di controllo (la lanterna con punzone), un cartello con i cenni storici del luogo e una domanda. I concorrenti dovranno rispondere scegliendo tra tre alternative, punzonando sul cartellino ricevuto alla partenza. Per poter rispondere è necessario conoscere storia e caratteristiche del luogo, tutte informazioni comunque reperibili dai pannelli turistico-informativi e da una attenta osservazione lungo il percorso. La giuria di gara conteggerà le risposte giuste e il tempo impiegato a concludere il percorso, dando priorità alle prime per stilare la classifica finale.

«Abbiamo deciso di sostenere convintamente la proposta di ASDG Sport e di collaborare con l’ANPIRivalta e la Federazione piemontese di Orienteering per avvicinare e coinvolgere in maniera originale giovani e meno giovani alle celebrazioni del 25 Aprile, offrendo un’opportunità nuova per scoprire i luoghi della Resistenza sul nostro territorio» ha detto l’assessore allo Sport del Comune di Rivalta Nicola Lentini. «L’orienteering è una disciplina relativamente giovane, che sta sempre più prendendo piede anche da noi in Italia: ci è sembrato utile coniugare l’aspetto sportivo della “corsa orientamento” con la conoscenza diretta di quei luoghi che conservano la memoria di eventi cruciali della storia del Novecento come la Guerra di Liberazione».

Prosegue l’assessore alle Politiche giovanili Agnese Orlandini: «l’iniziativa ha coinvolto in particolar modo le nostre scuole secondarie, proponendo ai ragazzi attività di preparazione e di approfondimento sia per l’ambito storico che per quello inerente la disciplina sportiva». I partecipanti si ritroveranno mercoledì 25 aprile alle ore 9 in piazza Martiri della Libertà, per poi spostarsi in piazza Bionda dove verrà dato il via alla gara. Alle 12, nuovamente in piazza Martiri della Libertà verranno premiati i vincitori.

Nei giorni scorsi gli organizzatori hanno censito i pannelli informativi e individuato luoghi ed eventi legati alla storia partigiana di Rivalta, per realizzare le mappe del territorio e disegnare il percorso di gara. Sabato 21 aprile è in programma una lezione gratuita di orienteering al Parco naturale Sangone per facilitare la partecipazione all’evento.
Per maggiori informazioni: ASD GSport 339-396.69.99 gsport.ori@gmail.com

 

FONTE: http://www.torinoggi.it/2018/04/19/leggi-notizia/argomenti/eventi-11/articolo/mercoledi-25-aprile-alla-ricerca-di-rivalta-partigiana.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *